giovedì, il 26 novembre 2020

Samuele Messina, partecipante del programma interculturale AFS


1. Che cosa l'ha portato in Lettonia?

Programma interculturale AFS, annuale in Lettonia.

2. Quali sono per lei le parole "chiave" della Lettonia e dell’Italia?

Lettonia: freddo\i, canto, danza, cibo, cultura.
Italia: sole, cibo, persone, curiosità, pregiudizi.

3. Quali sono le parole che le piacciono in lettone?

Burbuļbumba, tutte le parole declinata al dativo (per esempio -Latvijai, nāvei).

4. Che cosa i lettoni e gli italiani hanno in comune?

La voglia di scoprire nuove cose.

5. Che cosa della Lettonia le mancherà di più quando ritornerà in Italia?

Paesaggio, persone, ritmo di vita lettone, lingua.

6. Ultimo libro che ha letto in italiano? Quali sono i libri da leggere?

Non leggo libri di scrittori italiani.

7. Quale canzone le fa pensare dell’Italia?

L'inno nazionale.

8. È appassionato di calcio? Per quale squadra tifa?

No.

9. Dove si mangia la pizza più buona in Lettonia?

Secondo me qui a Cēsis, Cafe Popular. Ma quella che faccio io resta sempre speciale!

10. Quali luoghi consiglierebbe ad un turista lettone che vuole conoscere l'Italia?

Torino, Milano, Venezia, Roma, Firenze, La Sardegna.

11. Quali luoghi / cibi consiglierebbe ad un turista italiano che vuole conoscere la Lettonia?

Rīga, Jūrmala, Cēsis, Daugavpils, Sigulda, Ventspils, Jelgava.

12. Che consigli darebbe agli studenti d’italiano in Lettonia?

L'italiano è una lingua complicata da imparare, per gli articoli e i tanti verbi che ci sono. ma è una lingua bellissima.