giovedì, il 26 novembre 2020

Maria Rita Lupi, insegnante d'italiano


1. Che cosa l'ha portato in Lettonia?

Motivi di lavoro, ma anche la curiosità per un Paese per me sconosciuto e lontano.

2. Quali sono per lei le parole "chiave" della Lettonia e dell’Italia?

Lettonia: bilinguismo, fiori, mare ghiacciato, stile Liberty, boschi di betulle, laghi.
Italia: montagne, varietà di paesaggio, spirito di iniziativa, arte e architettura.

3. Quali sono le parole che le piacciono in lettone?

Smiltsērkšķi, ļoti labi (con la ELLE lettone), laima, brīnišķīgs, pildspalva, dzešamgumija, luksofors, lietussargs.

4. Che cosa i lettoni e gli italiani hanno in comune?

L’amore per l’Italia.

5. Che cosa della Lettonia le mancherà di più quando ritornerà in Italia?

La luce infinita delle albe e dei tramonti di primavera; le nuove amiche; la lingua lettone e la lingua russa; le spiagge selvagge, la sauna con i ramoscelli di quercia.

6. Ultimo libro che ha letto in italiano? Quali sono i libri da leggere?

Niccolò Ammaniti "Io e te".

Da leggere: una piccola panoramica:
Buzzati, Il deserto dei tartari
Svevo, La coscienza di Zeno
Pirandello, Il fu Mattia Pascal e le novelle
Elsa Morante, La storia
Margaret Mazzantini, Non ti muovere
A. Pennacchi, Canale Mussolini
Stefano Benni
Andrea Camilleri
Vittorio Sereni, poesie

7. Quale canzone le fa pensare dell’Italia?

Mina: Insieme
Paolo Conte: Gelato al limon
De Andrè: Amore che vieni, amore che vai
Servillo, Girotto, Mangalavite, "L’amico di Cordoba"
Gian Maria Testa, "Il valzer di un giorno"
Paolo Fresu e la sua tromba

8. È appassionato di calcio? Per quale squadra tifa?

Per nessuna squadra: il calcio non mi interessa minimamente.

9. Dove si mangia la pizza più buona in Lettonia?

Forse Da Sergio.

10. Quali luoghi consiglierebbe ad un turista lettone che vuole conoscere l'Italia?

Un elenco scritto d’istinto perché è impossibile fare una scelta:
Le cinque terre in Liguria.
Le Dolomiti: il gruppo del Latemar e del Catinaccio in Alto Adige.
Il mare della Sardegna: Golfo di Orosei e golfo di Oristano.
Le colline toscane e i paesi di San Gimignano, Monteriggioni, Montepulciano, Pienza,...
In Campania la costiera amalfitana.
Il duomo di Orvieto.
La cappella degli Scrovegni a Padova e i Colli Euganei.
Urbino, il palazzo dei Montefeltro.
Palmanova, nel Friuli Venezia Giulia....

11. Quali luoghi / cibi consiglierebbe ad un turista italiano che vuole conoscere la Lettonia?

Gli edifici in stile Liberty di Riga, Il castello di Rundāle, i laghi del Latgale, Sigulda.
Pelēkie zirņi (piselli grigi), klinģeris (focaccia con uvetta e frutta secca), cidoniju sukādes (cotogne candite), biezpiena sieriņš (tavolette di yogurt ricoperte di cioccolato), fragole e lamponi di stagione, patate e cetrioli in tutte le versioni, birra Piebalgas.

12. Che consigli darebbe agli studenti d’italiano in Lettonia?

Frequentare regolarmente il cineforum in lingua italiana.
Partecipare agli incontri "Io amo Italia".
Prendere in prestito dvd di film italiani.
Frequentare regolarmente gli studenti Erasmus italiani e proporre iniziative insieme.
Partecipare ai blog in lingua italiana.
Ascoltare la radio e le canzoni italiane.
Fare tandem (scambi di conversazione in italiano e lettone o russo) con gli italiani residenti a Riga.
Leggere regolarmente racconti e romanzi di autori italiani.