giovedì, il 26 novembre 2020

Camilla Zanon, studentessa e stagista presso l'Ambasciata d’Italia in Lettonia


1. Che cosa l'ha portato in Lettonia?

La prima volta, la curiosità e il tennis diversamente combinati; la seconda, uno stage.

2. Quali sono per lei le parole "chiave" della Lettonia e dell’Italia?

La Lettonia è: naturale, ingenua, riservata, profondamente complicata.
L’Italia è: disorganizzata, frettolosa, creativa, ricca d’iniziativa nel bene e nel male, ambigua.

3. Quali sono le parole che le piacciono in lettone?

Paldies, cilvēki, uguns, pasaule, ko, kaija, māja, mežs, tikko, šeit, ezers, kopā, sveķiun daudz citi...

4. Che cosa i lettoni e gli italiani hanno in comune?

L’amore per l’arte.

5. Che cosa della Lettonia le mancherà di più quando ritornerà in Italia?

I miei amici che vivono qui. Tra le cose: il grido dei gabbiani, la luce (non la quantità, ma la qualità) e di conseguenza i colori, le nuvole appoggiate su un piano invisibile nel cielo, pane nero e burro, non sentire l’ansia.

6. Ultimo libro che ha letto in italiano? Quali sono i libri da leggere?

Ultimo libro letto: P. Sarpi "Istoria dell'interdetto e altri scritti editi e inediti". Libri italiani che suggerirei: "La Croce Honninfjord" di Giovanni Montanaro (non un classico ma mi è molto piaciuto e poi è uno scrittore giovane e simpatico). Tre autori che consiglio: Dino Buzzati, Luigi Meneghello, Emilio Salgari.

7. Quale canzone le fa pensare dell’Italia?

"Bella ciao".

8. È appassionato di calcio? Per quale squadra tifa?

Niente calcio, solo rugby.

9. Dove si mangia la pizza più buona in Lettonia?

Non ho ancora mangiato la pizza qui, se la mangerò sarà da "Un momento" e forse anche "da Sergio".

10. Quali luoghi consiglierebbe ad un turista lettone che vuole conoscere l'Italia?

Venezia (Cannaregio, Castello e Dorsoduro), le Dolomiti, il Sassarese, Roma e i colli, la campagna toscana, la Sicilia, la Liguria, le Langhe, il mare del Sud, la montagna abruzzese.

11. Quali luoghi / cibi consiglierebbe ad un turista italiano che vuole conoscere la Lettonia?

La Lettonia non è così grande: direi di prendere un’auto e girarla tutta, passando da una città all’altra, cercando i laghi, boschi e spiagge. Cibo: pankūkas di patate, shashlik, marmellata, latte e burro e formaggio a gogo, cetriolini sottaceto, birra (Užavas, Brenguļu, Madonas), insalate varie, biezpiens con lo zucchero e le fragole. Gnam!

12. Che consigli darebbe agli studenti d’italiano in Lettonia?

Ascoltare, imparare e "tradurre" canzoni italiane; guardare film; trovare qualcuno con cui parlare; leggere libri.